“Personal Tile”, Ricchetti Group punta su Sacmi

ceramichericchettiAlla base, l’idea di “fabbrica flessibile”, un concetto innovativo di produzione industriale capace di coniugare efficienza produttiva ed efficacia commerciale, dal punto di vista della tipologia di prodotto, della qualità e del servizio.

Lo strumento, una linea produttiva completamente nuova, che ha visto Ricchetti Group – azienda attiva da oltre 50 anni nella produzione e commercializzazione di superfici ceramiche per architettura, interior design ed edilizia – puntare sulle soluzioni Sacmi per perfezionare un’importante decisione di investimento che consentirà di realizzare nuovi formati e, al tempo stesso, di incrementare del 60% la capacità produttiva dello stabilimento e di almeno il 30% quella complessiva del Gruppo. Protagoniste della linea sono anzitutto due presse idrauliche della Serie Imola, PH 10000 e PH 7500, dotate di forza di pressatura pari, rispettivamente, a 100.000 e 75.000 kN: l’ideale per la produzione di grandi formati, con ottimizzazione dei consumi e garanzia totale sulla qualità del prodotto finito.

Sempre a marchio Sacmi i 2 essiccatoi orizzontali a 5 piani ECP 285/22,5 ed ECP 285/19,7 che beneficiano del sistema di recupero calore dal nuovo forno, in grado di conseguire un risparmio energetico pari a 106mila metri cubi di gas l’anno, pari a 88 TEP (tonnellate equivalenti di petrolio). Un risparmio consistente di energia che si traduce anche in una migliore qualità del prodotto finito, grazie agli accorgimenti che consentono il recupero di calore dal forno senza compromettere la qualità e ripetibilità del processo di essiccazione e cottura. Lo stesso nuovo forno a rulli rapido monostrato EKO 295, di lunghezza pari a 140,7 metri e larghezza della bocca di entrata pari a 2.950 mm, è dotato di bruciatori autorecuperanti PL7 EKO e PL7 APG, e consentirà a Ricchetti Group di risparmiare ulteriori 2 milioni di metri cubi di gas naturale l’anno e 440mila kWh di energia elettrica, pari a 1.744 TEP.