Siti B&T, fatturato e ricavi in forte crescita

Fabio-Tarozzi-lowBilancio positivo per Siti B&T, leader mondiale nella produzione di impianti completi per l’industria ceramica; il gruppo di Formigine ha infatti chiuso l’anno 2013 con 173 milioni di euro di ricavi, segnando un più 14,5 per cento rispetto al 2012. Negli ultimi quattro anni il fatturato consolidato dell’azienda è cresciuto del 75,7 per cento.

 

In crescita anche la marginalità, con l’EBITDA aumentato del 17 per cento rispetto al 2012, (per un valore del 12,1 per cento sul fatturato) e l’EBIT che segna + 28,9 per cento rispetto al 2012. La posizione finanziaria netta del Gruppo migliora di 22,7 milioni di euro anche grazie ad una forte riduzione del Capitale circolante netto.

Internazionalizzazione e innovazione si confermano elementi fondamentali della strategia di crescita dell’azienda; basti pensare che il Gruppo investe, ogni anno, il 3 per cento del fatturato in Ricerca & Sviluppo e nel 2013 ha registrato una quota export superiore al 80 per cento.

In relazione a questi risultati, Fabio Tarozzi, amministratore delegato di SITI B&T, ha commentato: «Questa performance dimostra ancora una volta che il Gruppo gode di ottima salute, è la conferma che siamo sulla strada giusta e che, grazie alle competenze, alla tenacia e alle scelte che ci hanno portato qui, possiamo guardare avanti con ancora grande fiducia. I risultati finanziari del 2013 supporteranno le spese per nuove tecnologie, investimenti nella capacità produttiva e apertura di nuove sedi estere».

Nel corso del 2013 infatti gli investimenti fatti sui nuovi prodotti hanno prestato grande attenzione agli aspetti ambientali e ai consumi energetici. La divisione «Ceramica», ad esempio, si è particolarmente distinta per lo sviluppo di macchine termiche a basso impatto ambientale che riducono i costi del combustibile fino al 30 per cento. Inoltre il Customer Service ha consolidato i volumi grazie allo sviluppo della rete di service internazionale, che ha visto l’apertura di nuove filiali in India e Indonesia e prossimamente anche negli Stati Uniti, Germania, Egitto e Brasile.

Per il 2014 il Gruppo Siti B&T realizzerà un nuovo e ambizioso piano di investimenti focalizzato sull’internazionalizzazione e sulla ricerca. A breve, infatti sarà operativa la nuova «Eco Friendly Factory» di Gaoming in Cina. Uno stabilimento ad alta efficienza energetica per la produzione di tecnologie di qualità per i mercati asiatici; inoltre saranno investiti più di 5 milioni di euro per nuove macchine «green» a maggior efficienza energetica e linee di produzione di lastre ceramiche di grandi formati.