Passaporto, si potrà ricevere a casa per posta

Dalla fine di ottobre il passaparto srà consegnato direttamente a casa grazie a un accorso raggiunto tra Poste Italiane e il ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

 

L’intesa prevede il recapito del passaporto direttamente presso l’abitazione o l’ufficio di chi ne ha fatto richiesta come modalità alternativa al ritiro negli uffici della Polizia di Stato. Una soluzione che “semplifica le procedure e facilita la vita del cittadino”.

 

Come funziona? Nelle questure e anche in diversi commissariati delle principali città, nonché all’interno di molti uffici postali che aderiscono al progetto “Sportello Amico”, saranno messe a disposizione dei cittadini delle buste contenenti i moduli in cui vanno inseriti i dati relativi al luogo dove si intende ricevere il passaporto. All’interno della busta si trova anche la ricevuta che verrà restituita al richiedente e su cui sarà riportato il numero di assicurata postale. Tale numero consentirà al cittadino di seguire le fasi della consegna del proprio documento sul sito internet www.poste.it.

 

Il costo del servizio è pari a 8,20 euro da pagare in contrassegno al momento della consegna all’incaricato di Poste italiane. Restano ovviamente invariate tutte le incombenze preliminari quali la consegna del modulo negli uffici di polizia e la rilevazione delle impronte digitali.