In crescita la produzione mondiale di piastrelle

piastrelleLa produzione mondiale di piastrelle nel 2013 ha sfiorato i 12 miliardi di metri quadrati (11.913 milioni di mq) segnando un + 6,4 per cento rispetto al 2012. E questo uno dei dati più significativi che emerge dall’indagine «Produzione e consumo mondiale di piastrelle ceramiche» realizzata dal centro studi di Acimac.

Anche il consumo mondiale è aumentato, con un incremento del +5,9 per cento sul 2012, pari a 11.574 milioni di mq.

Tra i Paesi, la Cina rimane il maggiore produttore, consumatore ed esportatore mondiale di piastrelle. La produzione 2012 nel Paese asiatico rappresenta il 47,8 per cento di quella globale e si attesta sui 5.700 milioni di mq, segnando un + 9,6 per cento rispetto al 2012.

Il Brasile si colloca al secondo posto con 871 milioni mq, seguito dall’India con 750 milioni mq, Iran (500 milioni mq) e della Spagna (420 milioni mq). L’Italia, che si colloca al settimo posto, nel 2013 ha prodotto 363 milioni di mq di piastrelle (-1,1 per cento rispetto al 2012).

Per quanto riguarda le esportazioni la Cina, con 1.148 milioni di mq, è al primo posto, seguita dalla Spagna con 318 milioni di mq (+7, 4 per cento rispetto al 2012). Al terzo posto troviamo l’Italia che, con 303 milioni mq, mantiene due importanti primati: la quota export (83,5 per cento) e il prezzo medio (12,8 euro per metro quadro).

Nel 2013 Cina, Spagna e Italia hanno rappresentato il 66,1 per cento dell’export mondiale.