Gruppo System: il fatturato aumenta del +15%

IMG_20151216_111629I dati previsionali di bilancio consolidato del Gruppo System danno riprova della tendenza di crescita tra le più positive di sempre e anche di solidità internazionale. Il fatturato è aumentato del 15% rispetto ai 387 milioni di euro del 2014, esercizio a sua volta chiuso con un significativo +20% rispetto al 2013. Lo ha reso noto l’azienda di Fiorano Modenese in sede di conferenza stampa durante la quale sono intervenuti Franco Stefani, presidente del Gruppo System, di Luigi Panzetti, amministratore delegato System S.p.A. e di System Logistics S.p.A., Alberto Selmi amministratore delegato Laminam S.p.A.

La spinta all’innovazione è per System la principale ragione di crescita insieme ai costanti investimenti in Ricerca e Sviluppo (5% del giro d’affari). «I prodotti fanno crescere l’impresa, questo per noi è un valore in cui non abbiamo mai smesso di credere; la vocazione alla ricerca è ciò che ci ha portato a investire sempre e la crescita tangibile oggi è frutto degli investimenti che abbiamo fatto in passato. Abbiamo fiducia nella ricerca come leva di crescita del Gruppo» spiega Franco Stefani, a capo della squadra di R&D di System formata da chimici, fisici, informatici, ingegneri meccanici, elettronici, softwaristi, analisti di processo, tecnici specializzati.

«Nel 2016 presenteremo novità importanti per il comparto ceramico – continua Stefani – sono sistemi di processo per la stampa digitale di piastrelle di cui oggi non possiamo rivelare alcuna caratteristica per ragioni di riservatezza. La Creadigit è diventata uno standard per la sua efficienza nella stampa digitale su piastrelle, questo grazie all’alto profilo della tecnologia messa a punto e grazie al servizio di assistenza che siamo in grado di garantire ai clienti, in tutto il mondo, attraverso i nostri tecnici specializzati presenti in loco tramite le filiali».

 

AUTOMAZIONE PER CERAMICA

Per quanto riguarda le automazioni per l’industria ceramica, di cui il Gruppo System è riferimento mondiale, i mercati che nel 2015 si sono rivelati più fertili sono stati Italia, Brasile, Spagna, Messico, Cina, Egitto. Il forte sviluppo commerciale riscontrato in Iran ha portato al rinnovamento della sede situata vicino a Tehran che sarà inaugurata in estate.

Negli Stati Uniti sarà operativo da gennaio un nuovo punto di assistenza nel Tennessee che servirà quest’area catalizzatore di investimenti da parte dei maggiori gruppi ceramici.

 

 

RISORSE UMANE: ORGANICO AUMENTATO

La presenza internazionale del Gruppo è confermata in 25 paesi, con 35 società operative. L’organico è aumentato di oltre 200 unità rispetto al 2014. Una realtà internazionale complessa che oggi dà lavoro a 1730 dipendenti: 1136 operano in Italia tra le sedi di Fiorano Modenese e, in provincia di Reggio Emilia, a Salvaterra e Casalgrande; le sedi estere contano 594 dipendenti.

«Chi lavora con noi deve essere disposto a viaggiare, a crescere, a mettersi in discussione. Ogni giorno abbiamo decine di dipendenti in viaggio» chiarisce Franco Stefani.

L’azienda cresce anche in risorse umane. I profili professionali ricercati sono tendenzialmente tecnici elettromeccanici per installazioni e assistenza su cantieri Italia ed estero, ingegneri informatici, gestionali, meccanici, meccatronici sia neolaureati che con esperienza per posizioni in ambito ufficio tecnico che in ambito commerciale; project manager; gestione cantieri.

 

 

GLI INVESTIMENTI: DIVISIONE “NUOVA ERA” E “MODULA”

Programmati investimenti per 10 milioni di euro per l’ampliamento della sede produttiva della divisione Nuova Era, a Casalgrande (Reggio Emilia), con l’acquisizione dell’area “ex ceramica Sadon”. I progetti d’automazione creati in Nuova Era, tutti personalizzati in base alle esigenze dei clienti, consistono in sistemi di movimentazione, di stoccaggio, linee di smaltatura, linee d’ingresso e uscita forni, essiccatoi; i sistemi sono commercializzati in tutti i principali mercati del mondo dell’industria ceramica delle piastrelle.

Gli investimenti effettuati nel corso del 2015 hanno interessato sedi italiane ed estere.

Grande risonanza internazionale ha avuto l’operazione per Modula nel Maine (Stati Uniti) per l’avviamento di una produzione locale dedicata ai magazzini verticali automatici a cassetti “Modula”: 10 milioni di dollari capitalizzati in nuovi macchinari, sistemi di automazione di ultima generazione, ammodernamento dell’area produttiva. L’investimento ha portato all’inaugurazione dei 9.480 mq di stabilimento con l’obiettivo di servire direttamente il mercato dell’America settentrionale con una produzione “Made in USA” operativa da agosto 2015. La stessa filosofia ha guidato l’investimento per la sede di Modula a Salvaterra (RE) per 10 milioni di euro: ampliamento produttivo per far fronte alle crescenti richieste da tutto il mondo.
LE NUOVE SOCIETÀ: SYSTEM LOGISTICS S.p.A. E MODULA S.p.A.

Il fatturato previsionale 2015 della società System Logistics, che comprende le due business unit “Impianti” e “Modula”, è in crescita del 18% rispetto all’anno 2014.

A partire dal 1 gennaio 2016, le due business unit “Impianti” e “Modula” – fino ad oggi unite all’interno dell’unica società System Logistics SpA – diventeranno due società per azioni distinte, pur mantenendo invariata la propria collocazione all’interno del Gruppo System.

Tale operazione risponde a esigenze di ordine strategico e organizzativo conseguenti alla significativa evoluzione che entrambe le business unit hanno registrato nel corso degli ultimi anni. www.systemlogistics.com

 

In particolare, le vendite dei magazzini verticali automatici a cassetti Modula hanno registrato un +93% in due anni (dal 2013 al 2014). www.modula.eu

 

 LAMINAM: IL FATTURATO CRESCE DEL 25%

Confermata la linea di sviluppo di Laminam S.p.A., azienda specializzata nella produzione di lastre ceramiche di grandi dimensioni e minimo spessore per l’architettura, gli interni e il design. Il fatturato ha raggiunto nel 2014 il risultato migliore di sempre con 40 milioni di euro (+30% sull’anno precedente), le previsioni sono di chiudere l’anno 2015 con un +25%. In Laminam è stata aggiunta quest’anno una quarta linea produttiva – alle tre pre esistenti – che consente di produrre le più grandi superfici ceramiche fino a 1620x3240mm. Un ulteriore passo nella riscoperta e rilettura della ceramica, proseguimento del percorso di esplorazione della forza espressiva e delle possibilità tecniche del materiale ceramico in formato Extra Large con spessori da 6 a 20 mm.

www.laminam.it