Open Day al Tecnolpolo di Mirandola: docenti, medici e imprenditori si confrontano sulle possibili forme di collaborazione per migliorare la sanità

tecnopolo-mirandolaLa collaborazione possibile tra industria, sanità e ricerca per migliorare gli standard gestendo al meglio le risorse disponibili. Sarà questo il tema al centro dell’Open Day del Tecnopolo di Mirandola previsto per la mattinata di venerdì 14 Ottobre. L’iniziativa, promossa congiuntamente da Unimore e Fondazione Democenter, si svolgerà nelle strutture di in via 29 Maggio, nell’area del nuovo polo scolastico.

L’Open Day prevede un confronto aperto tra docenti e ricercatori dell’università, industria e mondo della sanità. Seguirà la visita guidata ai laboratori e un momento di networking.

Alle 9,30 apriranno i lavori i saluti del Sindaco di Mirandola, Maino Benatti, e del Rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia, Angelo Oreste Andrisano. Seguiranno tre contributi: il prof. Aldo Tomasi parlerà del TPM come motore di innovazione del territorio; il prof. Marcello Pellicciari dell’industria al tempo del 4.0; e il prof. Stefano Pileri delle nuove frontiere dell’oncologia.

Alle 10,30 la tavola rotonda sul tema «Sanità, Ricerca, Industria: la collaborazione utile». Vi prenderanno parte il Prof. Massimo Dominici, Unimore –  TPM; il   Dott. Massimo Annicchiarico, Direttore Generale Azienda USL; il Prof. Luigi Rovati, Unimore – TPM; la Dott.ssa Giuliana Gavioli, Vicepresidente di Confindustria Modena con delega a Ricerca e Innovazione. Conduce: Ettore Tazzioli, Direttore TRC.

La sanità, nei prossimi anni, dovrà sempre più conciliare esigenze opposte e cioè fare meglio con meno risorse. E’ in questo quadro che l’open day del TPM può effettivamente rappresentare l’occasione per far emergere possibili idee di collaborazioni tra docenti e ricercatori dell’Università di Modena e Reggio Emilia, personale ospedaliero e aziende del settore biomedicale.