Si è tenuta questa sera l’inaugurazione del Museo Bertozzi & Casoni, una esposizione permanente che raccoglie una collezione di opere, anche di grande dimensione, di Bertozzi & Casoni, due artisti di fama internazionale che hanno sempre utilizzato la ceramica come mezzo espressivo a fini scultorei. La collezione è ospitata nel piano terra della Cavallerizza Ducale di Sassuolo, un edificio restaurato grazie all’intervento di Franco Stefani e dello Studio Pincelli.

 

“L’esplorazione, l’analisi e lo studio dei processi sono sempre stati alla base del mio ragionamento scientifico volto ad una esplorazione artistica verso forme diverse di pensiero. La scienza e l’arte sono sempre state legate tra di loro da valori universali, come il Rinascimento italiano ci ha ampiamente dimostrato. Leon Battista Alberti, Leonardo da Vinci e Piero della Francesca non erano solo artisti, ma anche illustri ed autorevoli scienziati.

Nel Rinascimento la realizzazione di un’opera d’arte era l’espressione complessa di scienza e di cultura artistica, dove gli oggetti, le proporzioni e i punti di vista venivano calcolati secondo i canoni dell’artista, che erano quegli stessi canoni riconosciuti dalle avanguardie scientifiche di quei tempi. L’arte come la scienza hanno sempre mutato linguaggi e tecniche nel corso della storia.

Quella capacità d’innovazione e di perfezionamento rinascimentale la possiamo ritrovare nei processi, che System ha creato in oltre 45 anni di attività, dando vita ad automazioni industriali uniche al mondo. Allo stesso modo, le opere di Bertozzi & Casoni hanno saputo portare la ceramica nel mondo dell’arte contemporanea, utilizzando tecniche che richiedono maestria e tecnologie innovative”, conclude Ing. Stefani.

 

In mostra opere anche di grandi dimensioni esposte in prestigiose sedi nazionali e internazionali quali: Tate Liverpool (2004), Sperone Westwater, New York (2005, 2010, 2015), Ca’ Pesaro (2007), Castello Sforzesco, Milano (2008), Biennale di Venezia (2009, 2011), All Visual Arts (2012), Museum
Beelden aan Zee, L’Aia e Beck & Eggeling, Düsseldorf (2013), Palazzo Te, Mantova (2014), Expo Milano (2015).

Il Museo Bertozzi & Casoni rappresenta un’occasione importante per poter ammirare nella terra dove la ceramica rappresenta tradizione e innovazione, quel ponte invisibile che lega il passato al futuro, la ceramica al mondo dell’arte contemporanea all’interno di uno dei capolavori dell’architettura italiana del XVIII secolo.
Orari e giorni d’apertura al pubblico:
A dicembre il Museo sarà aperto dal 17 al 24 e dal 26 al 30 dalle 15.00 alle 19.30.
Da gennaio a marzo 2018, la mostra potrà essere visitata dal venerdì alla domenica, dalle 15.00 alle 19.30.