Il 26° Tecnargilla

Tecnargilla 2018, la più importante fiera al mondo per la fornitura all’industria ceramica e al laterizio, che apre i battenti a Rimini lunedì 24 settembre.

Fervono i preparativi della kermesse che ha già posto tutte le premesse per un’altra edizione di successo, con un’ampia rappresentanza internazionale e grandi numeri sia sul fronte delle aziende espositrici sia sul fronte delle presenze.

Rinnovata la partecipazione delle principali aziende italiane ed estere, leader nel settore ceramico e del laterizio. Complessivamente sono 500 gli espositori su una superficie di oltre 80.000 mq. Oltre all’Italia, i Paesi più rappresentati (20 in totale) sono Spagna, Turchia, Germania, Regno Unito, Portogallo, Francia, Egitto, India e Cina, che portano la quota di espositori esteri al 40% del totale. Per la 26esima edizione della fiera sono attesi in crescita anche i visitatori, ancora più profilati grazie all’intensa attività di incoming e alla promozione sui mercati internazionali. Gli organizzatori attendono infatti a Rimini oltre 34mila presenze estere, provenienti da un centinaio di nazioni.

Le novità in fiera

Numerose le novità che la kermesse riminese, organizzata da IEG (Italian Exhibition Group) e Acimac, ha deciso di apportare al format fieristico, ora più completo e funzionale con nuovi saloni satellite e cambiamenti strategici nell’assetto espositivo. Kromatech, dedicato a colorifici, studi di design e materie prime, trova infatti una nuova collocazione nei padiglioni C1 e C2, al centro del quartiere espositivo e vicino all’area Ceramic Workshop. New entry di T-Finishing, un salone dedicato a tecnologie, attrezzature e prodotti chimici per i processi di finitura delle piastrelle ceramiche che trova posto nei padiglioni B3, B5 e D5. Massima attenzione per le tecnologie “green” volte a ridurre consumi ed emissioni e a migliorare le prestazioni e la redditività del ciclo produttivo, per la prima volta a Tecnargilla sotto le insegne di GreenTech (Hall 3). A completare la gamma delle proposte le sezioni Claytech e T-White, rispettivamente dedicate alle tecnologie per la produzione di laterizi e sanitari, ospitate nei padiglioni A5-C5.

Buyer qualificati da 27 Paesi

Anche nell’edizione 2018 la leadership internazionale di Tecnargilla è confermata dalla presenza di top buyer stranieri, nuovi selezionati investitori interessati ad acquisire le più innovative tecnologie disponibili sul mercato. Oltre 100 primari produttori di piastrelle, sanitari e laterizi provenienti da 27 paesi (Algeria, Argentina, Bangladesh, Bolivia, Cile, Colombia, Corea, Egitto, Giordania, Indonesia, Iran, Kazakistan, Libano, Malesia, Marocco, Messico, Nigeria, Pakistan, Perù, Polonia, Russia, Tailandia, Tunisia, Turchia, Venezuela, Vietnam e Uzbekistan), si incontreranno con le aziende espositrici all’interno dell’International Buyer’s Lounge, secondo un’agenda di appuntamenti precedentemente fissata. Tra i servizi più apprezzati dagli espositori e frutto dell’intensa attività di incoming da parte del team Tecnargilla con il sostegno di ICE-Agenzia, la piattaforma dei business meeting si configura come occasione privilegiata che mette in collegamento diretto domanda e offerta all’interno della rassegna più accreditata a livello internazionale.