CHARU Bangladesh: nuovo robot GAIOTTO per l’impianto in collaborazione con COTTO Tailandia

Azienda del gruppo Great Wall, Charu Ceramics Bangladesh, nata con la collaborazione della Cotto Tailandia con l’obiettivo di posizionarsi nel segmento di fascia alta ed esportare quote importanti della produzione, ha recentemente avviato e collaudato un nuovo carosello di smaltatura robotizzata Gaiotto.

L’isola di smaltatura robotizzata, che si inserisce nella prima fase del progetto per la smaltatura dei vasi, è fondamentale per garantire un elevato standard qualitativo dell’applicazione dello smalto, indispensabile per competere sul mercato internazionale, a livelli in linea con la produzione del Gruppo SSI che, in Tailandia, utilizza la stessa tecnologia fornita da SACMI con numerose isole dello stesso tipo.

La fornitura, che è stata curata nei dettagli sulla base delle particolari richieste della Great Wall, che da sempre ha nella qualità del prodotto finale il suo punto di forza, è composta da un carosello a 4 posizioni su cui opera il robot di smaltatura modello GA 2000, sul quale è montata la pistola Gaiotto modello GDA 80 inclinabile a 90 gradi.

Questa pistola, che è priva di ago e quindi in quanto non soggetta ai problemi legati al consumo dell’ago stesso ed allo sporco, ha rivoluzionato il sistema di spruzzatura, eliminando la manutenzione e quindi riducendo a zero gli alti costi delle pistole tradizionali, aumentando così le performance di spruzzatura e la costanza dell’applicazione.

La cabina di smaltatura a velo d’acqua consente il recupero dello smalto in eccesso e quindi la riduzione dei costi di esercizio.

La capacità produttiva della prima fase, che comprende 3 forni della Riedhammer, di cui 2 intermittenti modello HWS PF 7,5/500/1,9 da 5 carri cada forno e un forno a tunnel TWS 90/360/80, è di 750 mila pezzi/anno, ma è già pianificato il raddoppio per raggiungere e superare presto la capacità produttiva annuale di oltre 1,5 milioni di pezzi.

Il Gruppo Great Wall, storico cliente del Gruppo SACMI e uno dei più importanti produttori di piastrelle del paese, estende dunque la sua collaborazione con il gruppo anche al settore dei sanitari