Consiglio comunale, approvato il Bilancio 2019: le votazioni di delibere e ordini del giorno

È stato approvato oggi dal Consiglio comunale il Bilancio 2019 del Comune di Bologna.
Queste le votazioni delle delibere relative al Bilancio e degli ordini del giorno collegati.

Approvazione di modifiche al Regolamento in materia di tassa rifiuti Tari
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 11 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.

Approvazione di modifiche al Regolamento in materia di Cosap
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 6 voti contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 5 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica e Gruppo misto). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.

Approvazione di modifiche al Regolamento sull’imposta di soggiorno
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 9 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 3 astenuti (Coalizione civica e Gruppo misto). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.

Approvazione di modifiche al Regolamento sulle entrate comunali e sulla relativa riscossione
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 6 voti contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 5 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica e Gruppo misto). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.

Approvazione delle aliquote Tasi per il triennio 2019-2021
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 12 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.

Regolamentazione delle aliquote Imu per il triennio 2019-2021
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 10 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Gruppo misto) e 2 astenuti (Coalizione civica). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.

Approvazione di modifica al Regolamento sull’applicazione dell’imposta di pubblicità e al Regolamento sulla collocazione delle insegne e degli altri mezzi pubblicitari in materia di nuovi impianti
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 12 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto). L’immediata esecutività della delibera è stata approvata con: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 11 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto).

Aree da destinare a residenza, ad attività produttive e terziario, determinazione della quantità e qualità delle stesse e dei relativi corrispettivi di cessione per l’anno 2019
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 7 voti contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 5 astenuti (Movimento 5 stelle, Coalizione civica e Gruppo misto). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.

Approvazione del Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari relativo al patrimonio immobiliare comunale per l’anno 2019
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 12 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto).

Definizione per l’esercizio 2019 della misura percentuale dei costi complessivi dei servizi pubblici a domanda individuale del Comune di Bologna finanziata da tariffe o contribuzioni o da entrate specificamente destinate.
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 12 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.
Il Consiglio ha anche approvato all’unanimità un ordine del giorno collegato, presentato dal consigliere Raffaele Persiano (Partito Democratico) di modifica del regolamento per facilitare l’accesso alla rateizzazione.

Approvazione del Programma triennale dei lavori pubblici 2019-2021 e dell’elenco annuale dei lavori per il 2019
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 12 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto).
Inoltre sono stati approvati 5 ordini del giorno collegati alla delibera, presentati da consiglieri del Partito Democratico. Tre sono stati approvati all’unanimità: il primo, presentato dal consigliere Francesco Errani, riguarda l’attuazione del Piano comunale di bonifica dall’amianto; gli altri due, presentati dal consigliere Raffaele Persiano, riguardano il posizionamento delle rastrelliere e la realizzazione di una rotonda tra viale Lenin e viale Felsina nord. Un quarto ordine del giorno, presentato dalla consigliera Isabella Angiuli, riguarda la riqualificazione del centro commerciale e artigianale del Pilastro. L’ultimo, presentato dal consigliere Andrea Colombo, chiede l’inserimento, nel Programma triennale, di interventi per la ciclabilità.

Documento Unico di Programmazione 2019-2021. Sezione strategica e sezione operativa
La delibera è stata approvata con la seguente votazione: 22 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune), 12 voti contrari (Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto). Con la medesima votazione è stata approvata anche l’immediata esecutività della delibera.
Sono stati inoltre approvati 5 emendamenti alla delibera, quattro presentati dal consigliere Andrea Colombo (Partito Democratico) e uno dal consigliere Andrea Colombo e dalla consigliera Elena Leti (Partito Democratico). Il primo, approvato con 29 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Lega nord, Coalizione civica, Gruppo misto) e 5 contrari (Bosco-Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna), riguarda l’inserimento dei principi della mobilità sostenibile e della sicurezza stradale di pedoni e ciclisti negli obiettivi strategici del DUP. Altri tre emendamenti riguardano l’aumento percentuale della raccolta differenziata per arrivare all’obiettivo del 70% nel triennio 2019-2021 e sono stati approvati con 27 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica, Gruppo misto) e 7 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna). L’emendamento Colombo-Leti, infine, approvato sempre con 27 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica, Gruppo misto) e 7 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna), riguarda il Piano generale per l’abbattimento delle barriere architettoniche.

Sono stati inoltre approvati 26 ordini del giorno collegati alla delibera, 18 presentati da consiglieri del Partito Democratico, 3 da consiglieri di Insieme Bologna, 4 di Coalizione civica e un ordine del giorno presentato congiuntamente dai consiglieri Gian Marco De Biase (Insieme Bologna), Raffaella Santi Casali (Partito Democratico) e Amelia Frascaroli (Città comune).
Di seguito i 18 ordini del giorno di maggioranza approvati: due ordini del giorno, presentati dalla consigliera Roberta Li Calzi e approvati all’unanimità riguardano la manutenzione degli arredi urbani e l’installazione di fontane. La stessa consigliera ha presentato un ulteriore ordine del giorno sull’istituzione di un gruppo di lavoro permanente sulla qualità dei servizi, approvato con 28 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica, Insieme Bologna, Gruppo misto) e 5 contrari (Lega nord, Forza Italia). La consigliera Isabella Angiuli ha presentato due ordini del giorno, uno sulla valorizzazione delle botteghe storiche, è stato approvato all’unanimità, l’altro, sull’estensione dell’assistenza socio-sanitaria a tutti i pazienti cronici, è stato approvato con 27 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica, Gruppo misto), 5 contrari (Lega nord, Forza Italia) e 2 astenuti (Insieme Bologna). Due ordini del giorno presentati dal consigliere Raffaele Persiano sono stati approvati all’unanimità: il primo propone l’estensione di bike e car sharing ai Comuni interessati dai provvedimenti antismog, il secondo sulla dotazione di defibrillatori per le sedi comunali. Lo stesso consigliere ha presentato un ordine del giorno per estendere i sistemi di mobile ticketing, approvato con 33 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto) e un’astenuta (Cocconcelli-Lega nord) e un ordine del giorno per valorizzare il bar del centro sportivo La Dozza, approvato con 27 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto), 2 astenuti (Movimento 5 Stelle) e 4 non votanti (Lega nord, Forza Italia). Il consigliere Vinicio Zanetti ha presentato due ordini del giorno: il primo, sull’innovazione tecnologica nella pubblica amministrazione, è stato approvato con 30 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto) e 4 astenuti (Lega nord, Forza Italia); il secondo, sul rilancio delle edicole, è stato approvato all’unanimità. La consigliera Federica Mazzoni ha presentato un ordine del giorno sulla promozione della cultura tradizionale e popolare che è stato approvato con 26 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica, Gruppo misto) e 8 astenuti (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Martelloni-Coalizione civica). Approvato, con 29 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto) e 5 contrari (Lega nord, Forza Italia), un ordine del giorno presentato dal consigliere Francesco Errani, per promuovere Bologna come città inclusiva. Successivamente, con 28 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica, Gruppo misto), 5 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna), e un’astenuta (Cocconcelli-Lega nord), sono stati approvati due ordini del giorno del consigliere Andrea Colombo, il primo sulle rastrelliere e il secondo sul mobile ticketing. Approvati anche altri due ordini del giorno dello stesso consigliere: uno per il contrasto ai cambiamenti climatici, approvato con 27 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica, Gruppo misto) e 7 contrari (Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna), e per la riduzione dell’utilizzo di plastica approvato con 29 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto) e 5 contrari (Lega nord, Forza Italia). L’ultimo ordine del giorno di maggioranza è stato presentato dalla consigliera Elena Leti, riguarda l’eliminazione delle barriere architettoniche ed è stato approvato all’unanimità.
Successivamente il Consiglio ha approvato tre ordini del giorno presentati dal gruppo Insieme Bologna: due sono stati approvati all’unanimità e riguardano la promozione del linguaggio LIS e la realizzazione di un nuovo marciapiede in via Stradelli Guelfi; il terzo, approvato con 31 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna e 3 astenuti ( Coalizione civica, Gruppo misto).
Il Consiglio ha poi approvato quattro ordini del giorno presentati dalla consigliera Emily Clancy (Coalizione civica): due sono stati approvati all’unanimità e riguardano entrambi la promozione del mobile ticketing dei servizi Tper; il terzo riguarda l’individuazione di una nuova sed eper Oz sul territorio bolognese ed è stato approvato con 32 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Lega nord, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto) e 2 astenuti (Forza Italia); l’ultimo, sulla promozione della mobilità ciclabile, è stato approvato con con 27 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Coalizione civica, Gruppo misto) e 5 contrari (Bosco-Lega nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 2 astenuti (Lega nord).
Infine il Consiglio ha approvato, come ultimo ordine del giorno collegato al DUP, un documento, presentato congiuntamente dai consiglieri Gian Marco De Biase (Insieme Bologna), Raffaella Santi Casali (Partito Democratico) e Amelia Frascaroli (Città comune), sull’introduzione di strumenti di equità e flessibilità a tutela della famiglia. L’ordine del giorno è stato approvato con 29 voti favorevoli (Sindaco, Partito Democratico, Città comune, Movimento 5 Stelle, Forza Italia, Insieme Bologna, Gruppo misto) e 5 astenuti (Lega nord, Coalizione civica).

Bilancio di previsione del Comune di Bologna 2019-2021
Il documento è stato approvato con 22 voti a favore (Sindaco, Partito Democratico, Città comune) e 12 voti contrari (Movimento 5 stelle, Lega Nord, Forza Italia, Insieme Bologna, Coalizione civica, Gruppo misto). Con il medesimo risultato è stata votata anche la sua immediata esecutività.

Alla delibera sul Bilancio di previsione del Comune 2019-2021 si collega l’ordine del giorno proposto dal Sindaco e dalla Giunta per l’individuazione degli ambiti verso i quali indirizzare prioritariamente il sostegno alle Libere Forme Associative nell’anno 2019, che è stato approvato con con 22 voti a favore (Sindaco, Partito Democratico, Città comune) e 9 voti contrari (Movimento 5 stelle, Lega Nord, Forza Italia, Insieme Bologna) e 3 astenuti (Coalizione civica, Gruppo misto).

Al documento di Bilancio erano collegati anche 7 ordini del giorno: il primo, presentato dalla consigliera Mirka Cocconcelli (Lega nord), per l’individuazione di uno o più luoghi per ospitare le attività di Oz è stato approvato all’unanimità. Sempre all’unanimità è stato approvato un ordine del giorno presentato dal consigliere Marco Piazza (Movimento 5 stelle), per rendere prioritario per il Comune, le società partecipate ed Hera spa, l’utilizzo di auto a basso livello di emissioni. Approvati all’unanimità anche due ordini del giorno, presentati dal gruppo Forza Italia, il primo del consigliere Francesco Sassone sulla formazione degli accertatori della sosta e il secondo, del consigliere Marco Lisei, per favorire una maggiore concorrenza nel prossimo bando per la rimozione auto. Sono infine stati approvati all’unanimità tre ordini del giorno presentati dalla consigliera Addolorata Palumbo (Gruppo misto): il primo sull’utilizzo di vetrofanie informative all’ingresso dei negozi; il secondo per creare una applicazione per localizzare gli stalli disabili; l’ultimo per avviare una campagna informativa rivolta alle adolescenti sulla droga dello stupro.