A Carpi nasce un progetto per valorizzare la subfornitura del tessile-abbigliamento

ll Distretto tessile di Carpi è noto in tutto il mondo per le proprie aziende di moda. Sul territorio sono presenti sia imprese che puntano su brand, distribuzione e comunicazione, sia aziende specializzate nei processi che compongono tutta la filiera della subfornitura: dalla tessitura alle confezioni, sino alle applicazioni, passando per ricami, stampe, campionatura e prototipia, senza dimenticare nobilitazione, gestione, movimentazione logistica e spedizione.

Per valorizzare questo ‘saper fare diffuso’, Carpi Fashion System – il progetto promosso da CNA, LAPAM-Confartigianato e Confindustria Emilia, insieme a Comune di Carpi e Camera di Commercio di Modena, realizzato grazie al determinante contributo di Fondazione CR Carpi – ha deciso di focalizzare l’attenzione proprio su tali realtà produttive, che compongono lo scacchiere delle lavorazioni del tessile, in tutti i suoi livelli.

Lo strumento individuato per raggiungere questo obiettivo è SISTEMA – Servizi Interattivi per la Subfornitura Tessile, la Maglieria e l’Abbigliamento, progetto orientato principalmente alla comunicazione online

delle qualità e delle capacità delle aziende verso potenziali nuovi clienti, principalmente dell’intero territorio nazionale, per poter aiutare così le imprese a espandere il proprio business.

La prima azione prevista è la realizzazione di un ricco database di aziende e lavorazioni rappresentative del territorio, senza alcun costo per le imprese aderenti.

Mercoledì 5 giugno, alle ore 18:00, a Carpi si svolgerà, presso la sede di ForModena,al civico 131/C di via Carlo Marx, un primo incontro informativo rivolto agli imprenditori, nel corso del quale verranno affrontati tutti i temi relativi alla registrazione delle aziende sul sito SISTEMA, alla loro catalogazione e, questione molto importante, a tutti gli strumenti pensati per la promozione del progetto stesso verso l’esterno.

A Carpi nasce un progetto per valorizzare la subfornitura del tessile-abbigliamento

ll Distretto tessile di Carpi è noto in tutto il mondo per le proprie aziende di moda. Sul territorio sono presenti sia imprese che puntano su brand, distribuzione e comunicazione, sia aziende specializzate nei processi che compongono tutta la filiera della subfornitura: dalla tessitura alle confezioni, sino alle applicazioni, passando per ricami, stampe, campionatura e prototipia, senza dimenticare nobilitazione, gestione, movimentazione logistica e spedizione.

Per valorizzare questo ‘saper fare diffuso’, Carpi Fashion System – il progetto promosso da CNA, LAPAM-Confartigianato e Confindustria Emilia, insieme a Comune di Carpi e Camera di Commercio di Modena, realizzato grazie al determinante contributo di Fondazione CR Carpi – ha deciso di focalizzare l’attenzione proprio su tali realtà produttive, che compongono lo scacchiere delle lavorazioni del tessile, in tutti i suoi livelli.

Lo strumento individuato per raggiungere questo obiettivo è SISTEMA – Servizi Interattivi per la Subfornitura Tessile, la Maglieria e l’Abbigliamento, progetto orientato principalmente alla comunicazione online

delle qualità e delle capacità delle aziende verso potenziali nuovi clienti, principalmente dell’intero territorio nazionale, per poter aiutare così le imprese a espandere il proprio business.

La prima azione prevista è la realizzazione di un ricco database di aziende e lavorazioni rappresentative del territorio, senza alcun costo per le imprese aderenti.

Mercoledì 5 giugno, alle ore 18:00, a Carpi si svolgerà, presso la sede di ForModena,al civico 131/C di via Carlo Marx, un primo incontro informativo rivolto agli imprenditori, nel corso del quale verranno affrontati tutti i temi relativi alla registrazione delle aziende sul sito SISTEMA, alla loro catalogazione e, questione molto importante, a tutti gli strumenti pensati per la promozione del progetto stesso verso l’esterno.