ABK Group acquisisce il 49% di Arbe Stolanic e getta le basi per una vera e propria rivoluzione del sistema cucina

ABK Group, uno dei maggiori produttori italiani di ceramica, specialista delle grandi lastre ad elevate prestazioni tecniche, ha acquisito il 49% di azioni della spagnola Arbe Stolanic, titolare di diversi brevetti e modelli, per l’utilizzo dell’innovativo sistema di cottura a induzione a scomparsa Cooking Surface Prime in abbinamento alle lastre ABKSTONE e MATERIA. Un’alleanza che unisce l’innovazione e il design del prodotto italiano all’intuizione spagnola che al festival della cucina SADECC 2019 di Parigi ha ottenuto il premio per la migliore innovazione nel settore.

Il sistema di cottura a induzione “invisibile”, che si installa direttamente sotto alle lastre di spessore 20mm senza ulteriori lavorazioni, permette di ottimizzare lo spazio in cucina, trasformando tutto il top in spazio di lavoro, senza limiti all’operatività e alla creatività. Nella più recente versione Cooking 3.0, è inoltre possibile ottenere una cottura più veloce rispetto ai sistemi tradizionali e ottimizzare i consumi di energia.

Per ABK Group l’ingresso nel consiglio di amministrazione e la partecipazione al capitale della società valenciana Arbe Stolanic, rappresenta una scommessa vincente per accelerare la propria espansione internazionale nel settore dell’arredo. Arbe Stolanic, col nuovo marchio commerciale Cooking Surface Prime, vende il prodotto in Spagna, Portogallo e Francia, mentre nel resto del mondo questo sistema sarà distribuito in esclusiva da ABKSTONE e MATERIA.

“Coerentemente con gli obiettivi di innovazione e design che da sempre contraddistinguono ABK Group – commenta l’Amministratore Delegato Alessandro Fabbri – abbiamo trovato in Arbe Stolanic il partner ideale per garantire al mercato un prodotto tecnologicamente unico, versatile, e resistente che, sono certo, diventerà un must have nelle cucine di oggi e domani.”